VirtualKeyboard è un'applicazione che, visualizzando una tastiera sullo schermo, permette di scrivere usando vari dispositivi di puntamento come head mouse, mouse, trackball, ecc. Questo programma è stato creato principalmente per le persone affette da disabilità motoria ma può essere utilizzato anche per insegnare a scrivere ai bambini, per allestire chioschi multimediali, ecc.
Per usare VirtualKeyboard basta semplicemente cliccare sui tasti della tastiera virtuale: ogni lettera premuta apparirà nell'applicazione che in quel momento si trova in primo piano. Come con le tastiere reali, per ottenere le lettere maiuscole bisogna prima premere i tasti Shift o Lock. L'applicazione supporta anche tutte le combinazioni dei tasti Control, Option e Command.



Sono disponibili due versioni di VirtualKeyboard:

- VirtualKeyboard 3.9 è un software shareware. Questo significa che è possibile utilizzare l'applicazione per 14 giorni senza limitazioni prima di decidere se acquistarla o meno. Il costo per i nuovi utenti è di 19,95 Dollari mentre per coloro che hanno comprato VirtualKeyboard 3.x l'aggiornamento è gratuito.
VirtualKeyboard 3.9 è compatibile con i Mac basati sul processori Intel con Mac OS X 10.6 o superiore ed è perfettamente compatibile con OS X 10.10 Yosemite.

- VirtualKeyboard 3.8.4 invece è un'applicazione universale ed è compatibile con i Mac basati sia su processori Intel che PowerPC.



Quali sono le funzioni principali di VirtualKeyboard?

• Tastiera virtuale pienamente funzionale che rimane sempre in primo piano sopra le altre applicazioni.
• Supporta moltissime lingue e aggiorna automaticamente la disposizione dei tasti quando l’utente seleziona un diverso layout di tastiera.
• Fornisce quattro modelli di tastiera ridimensionabili a piacere: estesa, standard, ridotta e piccola.
• Visualizza correttamente tutti i caratteri ottenuti premendo contemporaneamente più tasti (compresi Shift, Option, Control e Lock).
• Fornisce l'opzione di rendere la tastiera trasparente (0-90%) quando non viene utilizzata ed opaca quando il mouse ci passa sopra.
• Funzione "Labels": rende possibile scrivere i brani di testo che si utilizzano più frequentemente (come indirizzi, firme, intestazioni, ecc.) semplicemente selezionandoli da un menu.
• Fornisce diversi tipi di feedback, visivi e sonori, e la possibilità di sintesi vocale (soltanto in inglese) delle lettere che vengono digitate.
• Tastiera auto-riducente: questa funzione rimpicciolisce automaticamente la tastiera quando essa non viene usata per un certo periodo di tempo.
• Permette di visualizzare i menu contestuali semplicemente tenendo premuto il pulsante del mouse per un certo periodo di tempo.